Sviluppo biomateriali 3D Printing

La progettazione di innesti di biomateriali biomimetici di sintesi avviene partendo da immagini radiologiche (TAC, CBCT) che attraverso specifici software appositamente studiati permettono di ottenere file di ricostruzioni tridimensionali del distretto maxillo facciale di ogni paziente.

I biomateriali biomimetici a base di idrossiapatite porose rappresentano una nuova classe di materiali di sintesi  che eliminano tutti gli inconvenienti legati all’uso di osso autologo o eterologo. Possono essere costruiti su misura per il difetto del paziente tramite l’applicazione dei software su elencati. In tal modo il perfetto adattamento all’osso naturale elimina qualsiasi gap interfacciale garantendo grazie anche alla loro bioattività una totale integrazione con il tessuto osseo dal quale vengono in breve tempo sostituiti, ripristinando forma e funzione delle parti scheletriche danneggiate.

Start typing and press Enter to search